Senior meet Junior 2012

SEGNATEVELO IN AGENDA:
17 maggio 19:00-23:00
Via F.lli Andolfatto 13 [laterale Via M. Bianchin] – Romano d’Ezzelino (VI)

Anche quest’anno torna Senior Meet Junior, l’iniziativa promossa da Tau Visual che consiste nel portarmi del cibo.
Mmmh. Forse e’ un riassunto un po’ estremo. Lo spirito dell’iniziativa e’ un po’ piu’ virato al dare la possibilita’ a chi ha cominciato da poco di mostrare le proprie foto a qualcuno che con la fotografia ci lavora gia’ da un po’, di confrontarsi con gli altri partecipanti e di passare una serata divertente.
I consigli per le vittime che decideranno di venirci a parlare (iscrivendosi qui) non sono diversi da quelli dati l’anno scorso:

1. Se potete, portate le foto stampate. Ovviamente se il vostro lavoro ha componenti multimediali (ad esempio ritratti video), va benissimo portare un ipad o un portatile, ma per esperienza posso assicurarvi che far stampare 20 foto vi costringe a fare un percorso mentale diverso rispetto a caricare una manciata di file a caso su una chiavetta USB.

3. Portate solo quello che ritenete il meglio del vostro meglio. 20-40 foto sono l’ideale. 50 sono tante, 100 verranno sfogliate piu’ o meno distrattamente e vi verra’ dato solo un feedback un po’ vago.

4. Chiunque abbia messo un portfolio sotto il mio naso sa che sono un po’ uno schiacciasassi. Non e’ niente di personale e non voglio demoralizzarvi. Per rispetto nei confronti di chi si fa un sacco di strada per avere un feedback, sono convinta che sia piu’ utile avere un confronto sulle cose che possono essere migliorate che sentirsi fare “pat pat” sulla testa. Se ne sentite la necessita’, predisporremo un angolo per fare “pat pat” sulla testa dei convenuti.

5. Cercate di capire cosa volete ricavare da questa occasione: avete domande specifiche? Volete solo passare una serata in compagnia? Siete indecisi tra una sequenza e un’altra per le foto del portfolio? C’e’ una foto che avete scattato che vi piace tantissimo ma non riuscite a capire perche’ piace solo a voi? Siamo li’ per voi, usateci.

6. Ricordatevi che un fotografo professionista non e’ necessariamente un’autorita assoluta su tutto quello che riguarda la fotografia. Se mi presentate un portfolio di fotografia sportiva, cerchero’ di fare del mio meglio per darvi comunque dei consigli, ma non sono sicura di potervi essere altrettanto utile di quanto sarei nel commentare la post produzione della pelle in una foto di beauty, per fare un esempio.

7. Se c’e’ Alberto Bogo e porta i muffin, ALMENO UNO mi spetta di diritto.

8. Se potete, restate e confrontatevi anche con gli altri Junior. Fate nascere collaborazioni, collettivi, limonate dietro al capannone con gli sconosciuti.

9. Siate preparati a dover parlare di quello che fate: e’ una delle cose piu’ difficili per chi comincia e una delle piu’ importanti. Non vi chiedo di fare il corrispettivo fotografico di vendere un’enciclopedia in 56 volumi… pero’ evitate di coprire di guano il vostro lavoro perche’ la domanda immediatamente successiva a “le mie foto fanno schifo” e’ “perche’ me le fai vedere?” e mi aspetto una risposta.

10. Se siete in zona e non avete foto da mostrare ma vi avanza un pacchetto di patatine e una bottiglia di vino siete comunque i benvenuti.

Non vedo l’ora!

About the author
Faccio foto, dormo troppo poco
25 Responses
  • Stefano on 7 maggio 2012

    Interessante, tu in che città sarai?

    Thks

    Reply
  • Bruko on 7 maggio 2012

    in effetti non l’ho scritto, vado a correggere (Vicenza, comunque)

    Reply
  • Stefano on 7 maggio 2012

    Grazie, non penso di riuscire a venire a Vicenza (uff, non posso qualificarmi come stalker ufficiale :D).

    Vedo se riesco ad andare a Milano.

    Reply
  • MistoAcrilico on 7 maggio 2012

    Diamine, è pronto ma devo stamparlo in tempo, mi sa che in questo caso Blurb lo accantono. Sto correndo come una pazza per casa, lol.
    Quest’anno comunque vengo a costo di farmela a piedi, morissi qui.
    Non vedo l’ora veramente *__*

    Reply
  • effemmeffe on 7 maggio 2012

    oh, già 4 commenti e sono l’unico che si sente in dovere di far notare che manca il punto 2?
    (che tanto lo so che 80 su 100 l’hai fatto apposta per sgamare i puntacazzisti come me, ma del resto non ho foto, non sono vicino a vicenza, di qualcosa dovrò pur parlare per commentare su sto blog, no? come sarebbe, “non devi per forza commentare”? e la punta a cosa la faccio?)

    Reply
    • Bruko on 16 maggio 2012

      non manca: e’ invisibile :))

      Reply
  • camilla on 7 maggio 2012

    Ciao Sara, seguo il tuo blog da un sacco di tempo, anche se non credo di aver mai commentato più o meno nulla :D
    Credo che andrò al Senior Meet Junior di Bologna (Vicenza sarebbe un sogno, ma è troppo lontana :/), sembra un’iniziativa bellissima anche se ammetto di essere un po’ terrorizzata :D
    Volevo chiederti come consiglieresti di presentare le foto a chi non ha un portfolio vero e proprio e, visti i tempi, non riesce a farlo per l’occasione. Non so se impaginare le foto in un qualsiasi modo, se portarle “sciolte” in una cartellina… da “senior”, come credi che sia meglio? Grazie :D

    Reply
    • Bruko on 16 maggio 2012

      sciolte possono andare bene lo stesso, ma le monterei su dei cartoncini neri, in modo da evitare di farle toccare direttamente da chi le deve maneggiare…

      Reply
  • jox on 7 maggio 2012

    Se lo avessi saputo prima avrei tentato di venire su a Vicenza ç_ç
    Ho proprio bisogno di una scossa.

    Mh, ora vedo se riesco ad andare a Roma…

    Reply
  • chiara prede on 7 maggio 2012

    Bello! Mi sono iscritta ma purtroppo andrò a quello di milan…perciò ti porterò dei viveri un’altra volta!
    Avrei una domanda/consiglio riguardo la presentazione del portfolio per questa occasione, scrivo qua che magari interessa anche ad altri…
    Premetto che nel mio psudo-portfolio ci sono solo ritratti e derivati, comunque solamente foto di persone. Personalmente mi trovo ad avere un certo numero di foto che non so bene se inserire o meno…sono tecnicamente ok, fatte in studio, hanno un’aria decisamente più “professionale” delle altre, ma io le trovo anche mooolto più banali/standard e non mi dicono un granchè.
    Di sicuro però le inserirei se dovessi presentare il portfolio ad un’agenzia di modelle per scattare dei test, o se dovessi propormi per un look book di abiti ecc. Insomma, non so bene se possono essere un punto a favore o in svantaggio.
    In questo caso secondo te che dovrei fare? Metto solo quelle che mi esaltano davvero anche se sono tecnicamente inferiori e molto DIY? Metto anche le altre magari facendo questa premessa quando presento il portfolio? Non le metto proprio?
    Thanxxx!

    Reply
    • Bruko on 16 maggio 2012

      farei due book diversi.
      Se sono foto che non interessano a te, non mostrarle a meno che non ci sia una ragione specifica per farlo (ad esempio un cliente che ti chiede quelle).
      Mostra quello che interessa davvero a te, quello di cui sei orgogliosa, quello che vorresti fare tu. Alla fine e’ molto piu’ utile avere un feedback su quello, credo.

      Reply
      • chiara prede on 18 maggio 2012

        Ok grazie del consiglio! Alla fine ho fatto così..anche a milan è stato fico :D

        Reply
  • Luca Bortolato on 8 maggio 2012

    Ci sono! con Federica, cioccolata e compagnia bella!

    Reply
  • Emiliano on 8 maggio 2012

    voglio anche io i muffin di Alberto!

    non si può mancare…spero di fare in tempo con le stampe :°°

    Reply
  • giuseppe milani on 9 maggio 2012

    ci sarò eccome! l’anno scorso ho ritrovato un’amica che non vedevo da molto tempo, son tornato a casa con le lacrime da quanto ho riso e mi son divertito quella sera :) metto in cantiere un lavoro nuovo nuovo da portarti.

    Reply
  • Alberto on 11 maggio 2012

    Minchia! Il giovedì. Minchia il giovedì.
    Non potrò esserci, ho tre classi di tango da massacrare, troppa gente per inventare una scusa. Avrei voluto esserci, avrei voluto conoscere Luca Bortolato, avrei voluto portare una cosa per farmi togliere il saluto da Emiliano, dare una pacca sulla spalla (sbagliando spalla e colpendo quella dolorante) di Sara, sporcare il limbo di Francesco.
    Sto comunque progettando un sistema perverso per fare arrivare i muffins, vorrei addestrare il mio gatto in modo che imparasse a guidare una zattera e farlo arrivare attraverso il Brenta con lo zaino pieno di cose buone…
    Minchia.

    Reply
    • Luca Bortolato on 11 maggio 2012

      Alberto vengo a ballare il tango! così ci conosceremo!

      Reply
      • Alberto on 11 maggio 2012

        Meglio ad una tua mostra, sono un insegnante spaccamaroni.

        Reply
    • Bruko on 16 maggio 2012

      nnnnuuuuuoooooooooOOOOOOOOOOOOO
      Vabbeh, sara’ per un’altra volta.
      *vado a piangere in un angolo*

      Reply
  • Alberto on 11 maggio 2012

    Meglio ad una tua mostra, sono un insegnante spaccamaroni…

    Reply
    • Luca Bortolato on 11 maggio 2012

      meglio allora davanti ad una birra!

      Reply
  • Cecopato on 14 maggio 2012

    Bello ritrovare i tuoi post su questo blog… in italiano!!! A leggerti in inglese, mi sentivo molto “uazzagana”… Vabbè… son dettagli…
    Mai come in questa occasione (clap clap a quelli di Tau Visual) mi accorgo che sono proprio un pirla a giocare al fotografo e non avere pronto un portfolio stampato per l’occasione…
    Ma visto che hai rimesso piede sull’italico suolo… ne approfitto e colgo l’occasione per farti anche una domanda: non è che prima o poi rimetti su anche uno dei tuoi istruttivi e fantasmagorici uorkscioppe????

    Reply
    • Bruko on 16 maggio 2012

      >mi accorgo che sono proprio un pirla a giocare al fotografo e non avere pronto un portfolio stampato per l’occasione…

      porta l’ipad o il portatile con le foto in formato digitale ;)

      >non è che prima o poi rimetti su anche uno dei tuoi istruttivi e fantasmagorici uorkscioppe????

      mi sto ancora riprendendo da quello dell’anno scorso :D

      Reply
Comment on this post


7 − uno =