bruko e l’iPad

da quando giovedi’ pomeriggio il corriere ci ha portato in studio il nuovo giocattolo di casa apple che ha comprato ale, abbiamo avuto modo di usarlo parecchio.

Personalmente credo che l’ipad stia al computer come la wii sta alle console vere: i gamer continueranno a massacrarsi su x-box e ps3, ma tutta una serie di persone che non avrebbero mai nemmeno a provato a giocare si avvicinano a un mondo che prima non avrebbero mai preso in considerazione.

Mio padre, che guarda i computer con estremo sospetto e non ha mai nemmeno provato a toccare un mouse perche’ ha paura di distruggere qualcosa, dopo 5 minuti ha toccato lo schermo dell’ipad incuriosito da quello che gli stavo facendo vedere.
E’ come vedere uno di quei documentari sugli animali selvatici che vengono adomesticati.
Io sono convinta che per la prima volta sia stato fatto un passo verso una fruizione dell’informazione digitale che non deve essere mediata dalla conoscenza di come funziona il mezzo e anche se so che al momento siamo ancora lontani da quello che potrebbe e dovrebbe essere uno strumento come l’ipad, sono sinceramente curiosa di vedere in che direzione si andra’ da qui in poi.

Non mi interessa impostare una discussione apple vs resto del mondo. Personalmente uso mac, iphone, ipod e mobile me perche’ il sistema mi permette ad esempio di tenere sincronizzati calendari, posta, segnalibri su 3 diversi computer, perche’ trovo che siano prodotti che mi risolvono piu’ problemi di quanti me ne creano e perche’ dopo aver usato un Nokia E72 per sei mesi e un iphone per 10 minuti mi ero innamorata del secondo e quello che prima era un peso in piu’ in borsa e’ diventato una specie di sidekick che uso continuamente per fare cose che vanno dal ritrovare la mia macchina dopo averla parcheggiata a leggere libri a comprare i biglietti del treno in 30 secondi invece di fare la fila in stazione, a controllare dal divano le playlist che escono dalle casse del mio computer.
Comprare un iphone se vi serve solo un telefono e’ sinceramente da imbecilli.

Non staro’ a parlarvi di quanto siano fighi i fumetti della Marvel letti sull’ipad (pero’ davvero…) o del nuovo numero di wired, o anche solo di quanto sedere sul divano a navigare con un iPad in mano sia piu’ comodo di usare un portatile: semplicemente volevo segnalare una serie di funzioni collegate al mio lavoro che mi faranno rubare l’iPad a mio marito piu’ di qualche volta:

secondo monitor quando mi trovo a dover lavorare sul portatile invece che in studio

- far firmare le liberatorie prima dei servizi fotografici. Easy Release e’ un’applicazione che c’e’ anche per iphone, ma anche solo aver piu’ spazio per firmare rende l’iPad uno strumento piu’ comodo per farlo. E’ comodo quando si arriva sul set pensando di dover fotografare 3 persone e improvvistamente sono 20.

- come portfolio. Non sostituisce ne’ il portfolio stampato ne’ quello digitale. Ma se devo fare una presentazione per un cliente specifico in poco tempo e’ infinitamente piu’ comodo da usare di un portatile e posso creare diverse selezioni.

- scattare in remoto (o dare modo a un cliente di guardare quello che scatto tenendolo seduto lontano dal set) usando DSLR Remote; comoda anche per gli autoscatti in posizioni difficili da raggiungere in 10 secondi. Per gli autoscatti e’ piu’ comodo con l’iphone, perche’ e’ piu’ piccolo, ma le dimensioni maggiori dell’ipad lo rendono perfetto per verificare il fuoco e il fatto che sia cosi’ maneggevole aiuta se devono guardare piu’ persone.

Voi come lo usate? O come lo usereste?
O se ci tenete scrivete pure i motivi perche’ avete deciso di non comprarlo, anche se “posso gia’ fare tutto quello che mi serve con quello che ho”  o “il mio portatile fa le stesse cose” la diamo per scontata, ok? (che poi secondo me l’iPad non e’ un sostituto di un portatile. E’ nello stesso insieme di un kindle: serve per fruire di contenuti)

About the author
Faccio foto, dormo troppo poco
41 Responses
  • Andrea on 30 maggio 2010

    io non l’ho preso ancora, ma mi piacerebbe, non lo consoco e quindi non do pareri anche se tendo ad essere emozionato da tutto quello che mamma apple lancia sul mercto, però questo ve lo posto, magari l’avete già visto: http://mag.ma/andrew/582445

    ciao!

    Reply
    • Bruko on 30 maggio 2010

      me l’aveva mostrato Ale e lo trovo assolutamente GENIALE.
      Peraltro il Velcro e’ seriamente una delle invenzioni migliori del millennio.

      Reply
    • Barbara on 30 maggio 2010

      Ma davvero-davvero, con tutto quel che costa, ci mettereste il velcro dietro? a me vengono i brividi al pensiero…. :-)

      Reply
      • Bruko on 31 maggio 2010

        Io ho messo dietro al mio iphone una borchia di metallo, cosi’ lo posso attaccare in macchina a un pezzo di magnete.
        E comunque il velcro e’ un’aggiunta migliorativa a qualsiasi cosa. :D

        Reply
      • andrea on 1 giugno 2010

        Lo so che è brutale, ma c’è davvero così differenza fra un ipad graffiato dal tempo ed un ipad col velcro dietro? :)

        Reply
  • ka300m on 30 maggio 2010

    Innanzi tutto prima di esprimermi al meglio dovrei provare l’oggetto. Sulla base di quello che ho letto, delle specifiche e di quello che può fare ma sopratutto di quello che NON può fare, l’ipad ha, a mio avviso, un solo punto debole: il prezzo. :)

    Reply
    • Bruko on 30 maggio 2010

      secondo me per quello basta aspettare un paio di generazioni: pensa al costo dei primi ipod in relazione a quello degli ipod di adesso

      Reply
      • ka300m on 1 giugno 2010

        Guardando un pò alla politica Apple: nuovo prodotto che costa X, lo lascio fuori 2-3 anni poi lo aggiorno. La nuova versione costa X la vecchia versione la vendo per un’altro pò a X-1… insomma Apple non ha mai praticato una politica dei prezzi aggressiva, quando il prezzo doveva scendere usciva con un nuovo prodotto al prezzo Full… Comunque all’orizzonte c’è speranza anche con prodotti di altri :)

        Reply
        • ett on 19 luglio 2010

          Il prezzo è un concetto relativo. I prodotti della Apple li puoi possedere perchè devi mostrarlo o perchè li usi e ci fai qualcosa, e non hanno prezzo. Se sei un bravo pittore ed usi un buon pennello non importa quale sia il suo prezzo ma è il risultato. Un fotografo con una macchina (Sara con la prima Mavica faceva qualcosa e mo’ c’ha qualche altra macchina).

          Reply
          • ka300m on 20 luglio 2010

            Non riesco a paragonare un pennello con l’ipad. Secondo me l’ipad costa troppo, anche che tu riesca a farci tutto quello che ti permette di fare, ha un prezzo alto in relazione alle sue funzionalità.

            Di sicuro è il primo ad arrivare e questo è il suo vantaggio. :)

  • Sig. Tolleranza on 30 maggio 2010

    A mio parere, il tallone di Achille di Apple è solo l’esasperata settarietà che impone ai suoi prodotti e ai suoi clienti. Ho un ipod, ho avuto un iMac (venduto solo perché avevo bisogno di un PC per programmare C#… dannato software proprietario) e quando siamo arrivati alla scelta del telefono, sono passato ad Android (google). Trovo l’ipad un dispositivo geniale (e chi dice il contrario è un fesso o non ha una chiara visione del futuro come Apple), ma NON SONO PIU’ disposto a credere in apple (un solo hw, un solo sw, un solo programma di sincronizzazione, un solo sistema di sincronizzazione).
    La libertà di poter scegliere rimane comunque il vero grande difetto di ipad. Certo, con un sistema apple come il tuo, non si nota. Ma per chi ha da interfacciarsi col calendario dell’ufficio (Google) e con i PC di lavoro (Windows) e magari vorrebbe non dover installare iTunes per ogni piccola sciocchezza, il problema c’è.

    Reply
    • Bruko on 30 maggio 2010

      secondo me, per quanto possa essere una scelta deprecabile, il fatto di essere un sistema chiuso e’ quello che lo fa funzionare cosi’ bene.
      L’azienda mantiene il controllo e riece a mantenere uno standard.
      Voglio dire, in se’ windows non credo sia un SO cosi’ assurdamente merdoso… solo che deve far funzionare miliardi di cose progettate da terze parti, spesso per sistemi operativi piu’ vecchi e spesso per prodotti mal progettati ed e’ normale che qualcosa vada a farsi fottere nel processo. Solo che chiunque poi da’ la colpa a windows.

      E’ come lamentarsi che il ttl del mio SB800 funziona solo con corpi macchina nikon.
      O l’autofocus di un obiettivo funziona solo con corpi macchina proprietari ecc ecc.
      Il che non significa che non si riesca in qualche modo a farli funzionare, ma in genere servono adattatori e alcune delle funzioni automatiche non funzionano.

      Pero’ sinceramente non mi crea problemi.

      Reply
      • Agos on 30 maggio 2010

        Quella della compatibilità con terze parti ormai è una scusa scricchiolante: preclaro esempio le stampanti, o i monitor/proiettori esterni. E anche se fosse vero, rimane una scusa :)

        (Per amor di cronaca e perché magari a qualcuno serve, il nuovo iCal si sincronizza felice con Google Calendar, e per chi ha bisogno di più opzioni ci sono BusyCal, BusySync e Spanning Sync)

        Reply
        • Bruko on 31 maggio 2010

          il mercato di apple rispetto a quello che era anni fa e’ aumentato moltissimo, per cui adesso chi fa stampanti e monitor ha tutto l’interesse ad adattare le proprie specifiche per apple.
          Pero’ tutte le periferiche-puttanate da pochi soldi non funzionano su mac.
          E quando aggiorno il sistema operativo su mac non mi capita (come mi capitava su pc) di trovarmi improvvisamente con una scheda audio non piu’ supportata.
          Per cui sara’ una scusa, ma e’ una scusa che fa si’ che le cose funzionino. E non e’ che funzionano perche’ quelli di apple sono piu’ fighi, ma perche’ decidendo di limitarsi parecchio (non e’ che tu possa scegliere tra milioni di configurazioni: hai 3 tipi di portatili e due tipi di fissi e poche cose che puoi cambiare) devono investire molte meno risorse per verificare che tutto funzioni.
          E loro partono dal presupposto che scelgono di avere una clientela per cui e’ piu’ importante avere un sistema ben oliato che una elevata capacita’ di personalizzazione.
          Puo’ essere una politica da non condividere, ma finora per loro ha funzionato bene…

          Reply
    • effemmeffe on 31 maggio 2010

      Beh, io ho un pc in ufficio e un mac a casa e uso google calendar e non ho problemi a sincronizzarlo con ical sul mac…
      E non ho itunes sul pc. se devo spostarmi cose tra i due computer uso dropbox et voilà.
      Non capisco la critica, sinceramente.

      Reply
  • Latente on 30 maggio 2010

    come l’iphone è troppo legato all’ecosisteama apple.
    la sola idea che non posso accedere direttamente ai file su memorie esterne o che pes stampare mi obblighi a passare da itunes mi innervosisce.

    come hai detto è uno strumento limitato per usi limitati, ottimo per una fruizione limitata del web ma già se devo stampare la carta di imbarco di rayaner ho raggiunto il limite dell’oggetto. E’ un peccato che Apple continui questa politica da mamma chioccia che decide che , no stampare è troppo difficile per te, quindi non puoi farlo, come si dice” fai un computer che anche un idiota puoi usare, e solo gli idioti vorranno usarlo” [cit.]

    Reply
    • Bruko on 30 maggio 2010

      al di la’ del fatto che -come scrivevo piu’ sopra- secondo me l’iPad non e’ un portatile per cui a me non interessa che non faccia tutte le cose che fa un portatile, esiste il connettore per attaccare il cavetto della macchina fotografica o la scheda SD (non che io scaricherei mai le mie foto sull’iPad. Non ha davvero senso), esiste l’affare per attaccarlo al videoproiettore se devi ammorbare la tua famiglia con le foto delle vacanze. Esistono applicazioni per stampare con stampanti wifi (ma non ho mai provato ad usarle nemmeno con l’iphone, perche’ se devo stampare roba la mia stampante e’ attaccata a un computer, per cui la cosa piu’ veloce e’ mandarmi il file via mail o usare dropbox… ma soprattutto perche’ dovrei voler stampare roba dal telefono o dall’ipad?)

      Per quanto riguarda le carte d’imbarco, molte compagnie usano gia’ senza problemi la carta d’imbarco elettronica e secondo me nel giro di poco tempo si adegueranno anche gli altri e bastera’ mostrare il pdf nel cellulare, senza bisogno di avere la stampata.
      E’ gia’ stato provato che i lettori per codice a barre leggono lo schermo dell’iphone come se fosse carta…
      all’inizio anche con trenitalia bisognava stampare la prenotazione via internet. Adesso basta dire il codice, non ci vuole poi molto.

      Per carita’, non voglio fare quella che difende un prodotto a spada tratta, ma personalmente non sento la necessita’ di avere un miliardo di funzioni che funzionano malissimo o che non sono adatte per quel tipo di dispositivo.
      E in realta’ il mio problema con dispositivi come IPhone e iPad e’ che in Italia la connessione wifi e’ una barzelletta, e internet fa cagare, quando secondo me la connessione dovrebbe essere ovunque, veloce ed economica se non gratuita… ma sto divagando

      Reply
      • effemmeffe on 31 maggio 2010

        “E in realta’ il mio problema con dispositivi come IPhone e iPad e’ che in Italia la connessione wifi e’ una barzelletta, e internet fa cagare, quando secondo me la connessione dovrebbe essere ovunque, veloce ed economica se non gratuita… ma sto divagando”

        In realtà divagando hai espresso esattamente il motivo per cui non ho un iphone e non avrò un ipad, oltre al dettaglio denaro, che per ora è ancora dirimente: la vodafone mi ha regalato uno smartphone nokia, ho fatto la tariffa con cui potevo navigare in internet ad un euro al giorno, sembra poco, poi però sei sempre lì che ti chiedi se davvero quel che vuoi vedere vale un euro e decidi sempre che puoi aspettare di tornare a casa e guardarlo dal computer.

        Reply
        • Bruko on 31 maggio 2010

          io ho una tariffa di 3 che con 29 euro al mese mi da’ un casino di banda per la navigazione, telefonate e messaggi ed essendo un telefono aziendale, sono comunque costi che deduco.
          Al momento per me e’ piu’ importante poter accedere alla rete ovunque rispetto ad avere offerte sulle tariffe voce e spesso io non sono a casa per molti giorni di seguito, per cui per me “aspettare di tornare a casa” non e’ un’opzione.

          Ma come scrivevo, sono scelte che ha senso fare per risolvere dei problemi (leggere o scrivere una mail dal nokia era doloroso. navigare con le freccine non ne parliamo… ed e’ un ottimo smartphone, eh. Niente da dire. Solo che per me e’ piu’ comodo un iphone). Se domani la chicco facesse un aggeggio che funziona meglio dell’iphone e mi costa meno sarei felice di passare alla Chicco.
          La mia fedelta’ alla marca e’ bassissima.

          Reply
  • Stefano on 30 maggio 2010

    Tutte le volte ( tutte le volte….una) che mi trovo a dover cambiare pc mi si presenta il dubbio se meglio buttarmi su mac o continuare con windows. Tutte le volte il prezzo Apple mi fa desistere, anche se il mac ha tutto quello che piace a me…semplicità d’uso, poche opzioni ma buone ( odio i menu’ infiniti), estetica, affidabilità. Un pò mi pento un pò no. Non essendo uno che cambia il pc ogni anno, mi chiedo se non mi sarebbe convenuto prendere una mac….tutti dicono che soffra meno di obsolescenza, ma non so se è solo una leggenda oppure no, così come dicono per l’iphone, è vero?
    Ciao.

    Reply
    • Agos on 30 maggio 2010

      Al di là dei discorsi del “chi più spende, meno spende”, l’argomento del prezzo vale solo se compri nella fascia “portatile << 1000 €” (dove Apple, di fatto, non ha nulla).

      Per quanto riguarda l’obsolescenza, mia madre al momento usa un iMac 15” del 2003 e a parte qualche lentezza sul web non ha da lamentarsi. Il mio MacBook bianco è invecchiato meno bene, ma quelli nuovi di alluminio, al contrario, sono veramente veramente solidi.

      Reply
      • effemmeffe on 31 maggio 2010

        Tenendo anche conto che nella fascia “portatile < 1000 €” non è che si trovino poi questi pezzi super performanti e soddisfacenti, eh?
        E il macbook bianco di adesso nella versione scarsa viene via sotto i 1000 €.
        E anche che la mia fidanzata usa il mio vecchio ibook Mid 2005 con grande soddisfazione. Certo non ci gira molto bene photoshop…
        Ma trovami un pc del 2005 che lo faccia girare bene.

        Reply
  • Massimo on 30 maggio 2010

    “Non staro’ a parlarvi di quanto siano fighi i fumetti della Marvel letti sull’ipad”
    Sì, ma non ti lasciano leggere le avventure di FLASH :D

    adesso mi hai incuriosito con sto “maxi iphone”, vediamo se riesco a buttarci un’occhiata :)

    Massimo

    Reply
    • Bruko on 31 maggio 2010

      >Sì, ma non ti lasciano leggere le avventure di FLASH

      ahahahaahahahahahaahah. *snort*

      Reply
    • Vic on 1 giugno 2010

      potrei peggiorare la situazione dicendo che flash è di proprieta’ della DC comics

      Reply
  • Federico on 30 maggio 2010

    Andando vagamente OT: mi incuriosisce molto easy release. come reagisce la gente quando gli chiedi di firmare una liberatoria con una ditata sull’iphone?

    Reply
    • Bruko on 31 maggio 2010

      in genere viste le cose che chiedo di fare durante un servizio fotografico, nessuno si smuove piu’ di tanto qualsiasi cosa io chieda :D

      Reply
  • Agos on 30 maggio 2010

    Ultima e poi la pianto di spammare sto post: l’app per il release è la seconda cosa più AWESOME che ho visto oggi. Grazie.

    Reply
    • Bruko on 31 maggio 2010

      e la prima e’ un episodio di “how I met your mother”?
      (scusa, ma lo stiamo guardando a ripetizione, per cui la parola AWESOME mi fa pensare a Barney ;))

      Reply
      • Agos on 31 maggio 2010

        Quasi, era il season finale di The Big Bang Theory :D

        Reply
        • Bruko on 31 maggio 2010

          fantastico.
          Anche se il cliffhanger e’ una bastardata! Io voglio vedere come finisce la storia di Sheldon!

          Reply
  • Fabrizio on 31 maggio 2010

    mmmh.. temevo un tuo post in merito a ‘sto coso.

    Ne avevo già parlato con Ale. La cosa figa del giocattolo è che, come dici tu, porterà L’Internet (cit.) in mano a gente che non vuole nemmeno sapere cosa sia un computer.

    Mia moglie (standard universale per la misura di ergonomia e semplicità di qualsivogia meccanismo non umano), appena ha capito come si teneva in mano ha detto che lo voleva, peccato che non si sogna nemmno di spendere tutti quei soldi per “una cosa che posso vedere in tv quando torno a casa”.

    Il mio lato geek lo vorrebbe avere perché è davvero bello (seppur con un design del cavolo che non permette di appoggiarlo su un tavolo e usarlo) ma so che alla fine lo terrei solo per farmi figo… e tutto sommato lo sono già abbastanza anche senza l’iPad :-D

    A me, quello che piace poco, è l’estrema parcellizzazione delle cose, sembra che ci sia una rincorsa alla App che fa per te, cosa che Apple vuole perché non gli interessa che si costruisca un sistema, ma un sottobosco. Questo è il motivo per cui non apprezzo la sua poitica. Al di là di questo è ovvio che mantenendo chiuso il suo sistema può controllare meglio cosa avviene (e ci mancherebbe altro) e fare il figo confrontando le sue mee con le pere altrui.

    ciao!!

    Reply
    • Bruko on 31 maggio 2010

      seppur con un design del cavolo che non permette di appoggiarlo su un tavolo e usarlo

      ci sono le custodie, per quello.
      Ha infinitamente piu’ senso rispetto a metterci un catafalco che ne aumenta il peso e ti da’ fastidio mentre lo tieni in mano, secondo me)

      A me, quello che piace poco, è l’estrema parcellizzazione delle cose, sembra che ci sia una rincorsa alla App che fa per te, cosa che Apple vuole perché non gli interessa che si costruisca un sistema, ma un sottobosco

      non sono sicura di aver capito cosa intendi.
      Per me il sistema delle app e’ una figata, perche’ invece di comprare un software a 100 euro che fa un sacco di cose fighissime, ma di cui ne usi magari solo 2, compri pezzi di software a pochissimo per delle necessità specifiche.
      Peraltro amici che scaricano illegalmente qualsiasi cosa non hanno nessun problema a spendere i 79 centesimi o l’euro per scaricare applicazioni per l’iphone e anche solo questo per me e’ sconvolgente.

      Reply
      • Fabrizio on 31 maggio 2010

        > ci sono le custodie, per quello
        Verissimo, ci sono già un sacco di accessori per fare un milione di cose, solo che tolgono quello che secondo me è un punto di forza: la portabilità. Che senso ha avere un ultra portabilità se poi devo aggiungerci vari orpelli? finisce come per i portatili che sono piccolissimi ma poi devi aggiungerci alimentatori e amenità…

        > non sono sicura di aver capito cosa intendi
        Ormai lo sviluppo tende a privilegiare piccole applicazioni che fanno una singola cosa invece che costruire un ecosistema più ampio.
        E’ una scelta ben precisa, che ha dei pro e dei contro. Al consumatore può andare bene finché ragiona per se’ ma appena deve interfacciarsi con altri lo può fare solo se ha la stessa applicazione, altrimenti nisba. Non sempre questa nuova via dello sviluppo prevede l’utilizzo in termini ‘sociali’ e sopratutto spesso è ostacolato proprio da Apple che certe applicazioni non le fa passare se non gli vanno.

        BTW, han fatto centro di nuovo e quindi in ultima analisi non si può dir nulla. Approcciare un giudizio secondo parametri legati ad un altro tipo di uso dell’informatica è come misurare campi con un righello, quindi poco sensato.

        Reply
        • lofoto on 31 maggio 2010

          ma no la custodia apple non cambia di molto l’ingombro, è poco più di una copertina, lo fa sembrare un libretto (a parte poi piegarsi per fare anche da supporto)

          Reply
  • Nico on 31 maggio 2010

    Non sapevo dell’esistenza di Easy Release: ma si riesce a fare una firma decente con il ditino sullo schermo dell’Iphone?!
    Sicuramente su Ipad, come hai scritto, la cosa la vedo molto piú comoda, ma prima che uscisse, usavi l’Iphone?!

    Io sto giro lo salto… ho giá un macbook e un iphone. Dal momento che il telefonino Apple tutto fare é diventato super solo con la seconda versione, aspetto la seconda versione dell’Ipad: sicuramente sarà qualcosa di ancora piú straordinario.

    E poi sta per arrivare il nuovo firmware per Iphone… :-)

    Reply
    • Bruko on 31 maggio 2010

      ma si riesce a fare una firma decente con il ditino sullo schermo dell’Iphone?!
      yup. E’ piu’ o meno come quando arriva il corriere fedex.

      ma prima che uscisse, usavi l’Iphone?!
      no, ma solo perche’ il font con cui esporta le release l’app per iphone e’ inguardabile e non so come cambiarlo :)

      Comunque anch’io avrei aspettato la seconda generazione, come ho fatto per l’iphone.
      Ma approfitto del fatto che in casa ho un early user convinto :)

      Reply
  • Raff on 31 maggio 2010

    anche io aspetto la seconda generazione e nel frattempo vado avanti a fazzoletti di carta per asciugare la bava….
    Io che stampo le liberatorie, le faccio firmare (portandomene dietro uno scatafascio non si sa mai) e poi le scansiono, ebbene, ora mi sento improvissamente vecchio e stantio….grazie eh Sara… prima il video della tipa che alla fine era strappalacrime e ora questo… ma ce l’hai con me? :D ahahahahah…scherzi a parte grazie per il tuo post avevo giusto bisogno di qualche motivazione in più per convincermi che spendere quegli euro è cosa buona e giusta ehehehehe :D:D:D:

    Reply
  • paolo on 2 giugno 2010

    ciao potresti consigliarmi una applicazione per ipad per stampare email, pdf, foto …
    grazie
    Ipad è uno strumento meraviglioso. grazie ciao

    Reply
  • Marcello on 4 giugno 2010

    io sinceramente, anche dopo aver giocato per un po’ con quello di un mio amico, non sono ancora riuscito a trovare un motivo per cui dovrei comprare l’ipad.

    cioè, come oggetto è fichissimo e il paragone con la WII vs PS3 è perfettamente calzante. però davvero non c’è alcun uso che ne io potrei farne che già non faccio meglio con il portatile.

    detto questo, ordinerò l’iphone 4G appena uscirà :P

    M

    Reply
Comment on this post


sei − = 3